Martedì, 07 Febbraio 2017 05:59

Monitoraggio della messaggistica istantanea per bambini e ragazzi

Insieme all’incremento ed all’utilizzo universale di smartphone e dispositivi mobili, c’è stato anche un enorme aumento della popolarità delle piattaforme di messaggistica istantanea (IM), soprattutto tra i giovani.

La definizione rigorosa di IM, è una piattaforma progettata per permettere agli utenti di inviare e ricevere istantaneamente dei messaggi di testo, ma nel corso degli anni, le cose sono diventate confuse tra le applicazioni di messaggistica istantanea e le piattaforme social media, poichè le funzionalità delle applicazioni di messaggistica istantanea si sono ampliate per includere la possibilità di inviare foto, video ed altri contenuti multimediali. Alcune piattaforme di messaggistica istantanea come Skype, hanno anche implementato la funzionalità di chat video.

Le app di messaggistica istantanea sono molto popolari tra gli adolescenti, come dimostra una recente indagine del Pew Research Center. Il rapporto, intitolato " Teens, Social Media and Technology Overview 2015" include alcune statistiche interessanti riguardo agli adolescenti ed al loro utilizzo di applicazioni di messaggistica istantanea e social media per la comunicazione istantanea.

Ecco alcune delle statistiche pubblicate nel rapporto:

Il 91% dei ragazzi utilizza i dispositivi mobili per andare online
Il 33% dei ragazzi utilizza applicazioni di messaggistica (come WeChat, WhatsApp, ecc.)
L'adolescente medio invia e riceve 30 messaggi di testo al giorno
Il 47% dei ragazzi utilizza le applicazioni di messaggistica video (come Skype e Facetime)
Il 76% dei ragazzi utilizza piattaforme di social media per inviare messaggi istantanei ed altri contenuti (ad esempio Facebook, Instagram, Twitter e Snapchat)

Queste applicazioni sono un ottimo metodo per stare al passo con amici e familiari, ma presentano anche dei rischi legati al loro uso e spesso bambini e ragazzi sono ignari dei pericoli o tendono ad ignorare gli avvertimenti ricevuti.

Pericoli legati all’uso di IM da parte di adolescenti e preadolescenti

Cyberbullismo - Un adolescente su cinque dice di essere stato vittima di bulli online. Purtroppo, i bulli a scuola sono sempre esistiti, ma nell'era digitale i bulli possono provocare ancora più caos nella vita di un bambino vulnerabile con insulti, minacce ed altri comportamenti per mezzo di Internet, in particolare attraverso le applicazioni IM e le piattaforme di comunicazione sociali.

In troppi casi questo ha portato a gravi conseguenze, persino al suicidio da parte dei bambini vittime dei bulli online. Molti bambini hanno paura o sono restii a parlare ai genitori del cyberbullismo e, in alcuni casi, le loro vite sono state distrutte senza che i loro genitori fossero a conoscenza del problema, finché non si è verificata la tragedia.

Predatori Sessuali - I pedofili utilizzano spesso le applicazioni di messaggistica istantanea per camuffare le loro intenzioni. Un recente esperimento sociale ha dimostrato quanto facilmente i giovani possano cadere nelle trame degli impostori online che fingono di essere coetanei. L'esperimento ha coinvolto tre ragazze giovani che sono state indotte ad incontrare qualcuno che credevano fosse un loro coetaneo e che le avevano contattate e conosciute tramite un falso profilo Facebook di un ragazzo di 15 anni.

È uno dei pericoli più spaventosi annnessi alle applicazioni di messaggistica istantanea e ai social media ed evidenzia la necessità di un monitoraggio dei genitori delle attività online dei propri figli.

Sexting – Il Sexting e la condivisione di contenuti sessualmente orientati tra gli adolescenti è molto più diffuso di quanto immagina la maggior parte dei genitori. Il 20% dei ragazzi condivide foto o video di nudo o seminudo su Internet. Il 39% dei ragazzi ammette di aver inviato messaggi a sfondo sessuale ad altri utenti online.

Queste attività non sono solamente rischiose ed inadeguate nel breve periodo, ma possono ritorcersi contro un adolescente anche in futuro nell’arco di una vita, poichè praticamente tutto ciò che viene condiviso online resta online in modo permanente. Anche le foto condivise sulle piattaforme come Snapchat, che teoricamente vengono eliminate dopo pochi secondi, possono essere acquisite e conservate da altri con poca difficoltà.

Opzioni di Monitoraggio di IM per Genitori

Gli esempi sopra elencati dei rischi e dei pericoli che affrontano gli adolescenti sono solo le conseguenze più evidenti e potenzialmente minacciose legate alle applicazioni di messaggistica istantanea. Uno dei problemi meno spaventosi, ma comunque altrettanto significativi, è il fatto che chattare con le applicazioni IM può essere molto coinvolgente.

Spesso i bambini non fanno i compiti perché restano svegli fino a tardi per inviare sms ai loro amici, il tutto a scapito della loro salute e dalla loro istruzione.

È chiaro che serve una forma di controllo parentale per l'utilizzo delle applicazioni di messaggistica istantanea da parte di un bambino, ma chi ha il tempo di controllare costantemente gli adolescenti o i preadolescenti per assicurarsi che non si comportino in modo inappropriato o trascorrano troppo tempo online?

Per fortuna, le applicazioni di monitoraggio mobile offrono ai genitori una soluzione pratica ed efficace per conservare la sicurezza online dei loro figli. I pacchetti software di controllo parentale, come quelli venduti da grandi aziende come SpyStealth e mSpy, garantiscono ai genitori la possibilità di monitorare le più popolari applicazioni di messaggistica istantanea.

mSpy, ad esempio, offre caratteristiche di monitoraggio della messaggistica istantanea e dei social network per:

  • Snapchat
  • WhatsApp
  • Viber
  • Skype
  • LINE
  • Instagram
  • iMessage (iOS)
  • Facebook Messenger

SpyStealth offre funzionalità di monitoraggio della messaggistica istantanea e dei social network per:

  • WhatsApp
  • Facebook / FB Messenger
  • Viber
  • Skype
  • iMessage
  • Blackberry PIN
  • Badoo
  • Snapchat

SpyStealth è l'opzione più costosa, ma come potete vedere, è compatibile con maggiori piattaforme di messaggistica istantanea rispetto a mSpy. A seconda del vostro budget e di quali applicazioni di messaggistica istantanea utilizza vostro figlio, potete scegliere tra l’una o l'altra, ma entrambe funzionano molto bene e sono molto semplici da installare e da utilizzare.

Conclusioni

È troppo rischioso per i genitori odierni non prestare attenzione all'uso delle applicazioni di messaggistica istantanea da parte dei loro figli, anche se il 20% dei genitori ammette di non monitorare le attività online dei propri figli. Molti di loro confessano anche di sentirsi semplicemente sopraffatti dalla tecnologia e che i loro figli sono diventati più esperti nell'utilizzo rispetto a loro.

Le applicazioni di controllo parentale come SpyStealth e mSpy offrono la migliore soluzione anche per i genitori non altamente tecnologici. Sono relativamente poco costose e non necessitano di esperienza tecnologica per l’installazione e l’utilizzo.
Sempre più genitori si stanno rendendo conto della necessità di tali applicazioni ed ogni genitore premuroso dovrebbero prendere in seria considerazione l'acquisto di un’applicazione simile per i propri figli.

Ultima modifica il Martedì, 07 Febbraio 2017 06:06